Atri, nella villa comunale il parco giochi inclusivo con il contributo della Regione Abruzzo

Anche il Comune di Atri partecipa al bando per la realizzazione di un parco giochi inclusivo, ovvero senza barriere architettoniche e che sarà realizzato nella villa comunale, in Viale Cappuccini. La giunta comunale ha approvato la relativa delibera per partecipare al progetto che nasce alla luce delle risorse finanziarie stanziate dalla Regione Abruzzo, lo scorso novembre. Il Comune ha risposto all’avviso pubblico regionale che mette a disposizione 75 mila euro per provincia. Erano ammessi a finanziamento progetti che miravano a superare le barriere architettoniche e, soprattutto, che prevedessero, almeno, l’acquisto di un gioco inclusivo. Secondo quanto stabilito dal bando, i giochi dovranno essere utilizzabili da tutti i bambini e ragazzi, quindi anche da coloro che convivono con qualsiasi tipo di disabilità. Per venire incontro alle esigenze economiche dei Comuni, la Regione, nel caso di progetto finanziato, anticiperà il 65% del contributo assegnato. Abbiamo deciso di partecipare a questo bando – commenta il Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferrettiperché abbiamo molto a cuore l’inclusività e questa opportunità andava colta al fine di poter offrire a quanti convivono con una disabilità la possibilità di fruire in sicurezza degli spazi pubblici e di trovare giochi adatti alle diverse esigenze”. “Grazie a queste risorse – aggiunge l’assessora alle Politiche Sociali del Comune di Atri, Alessandra Giuliani – potremmo garantire a tutti la possibilità di fruire dei giochi pubblici avendo pari opportunità di accesso al parco giochi della villa comunale. Siamo certi che quando il parco potrà essere allestito saranno in tanti i cittadini a salutare con favore questa iniziativa”. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: