Il coordinatore locale della Lega Atri   Luigi Collevecchio, in una nota stampa dichiara:” Con grande soddisfazione prendo atto dell’arrivo presso il nostro presidio ospedaliero, dei nuovi primari di Ortopedia e Chirurgia il cui lavoro rischia di essere  vanificato dalla  carenza cronica di anestesisti che comporta la riduzione delle sedute operatorie e di conseguenza l’allungamento delle liste di attesa, costringendo gli utenti a rivolgersi in altri presidi abruzzesi e molto spesso anche fuori regione. La settimana scorsa, un utente,  dopo essersi recato in ospedale per fissare la data di un intervento importante, si è sentito dire che mancando gli anestesisti, le liste di attesa sono slittate di mesi e  quindi che non era possibile nemmeno dargli una data approssimativa. Dal confronto quotidiano con i cittadini, uno dei reparti che risente maggiormente questa forte carenza è  l’Urologia dove il Dott. Federico Narcisi,(una delle  eccellenze del San Liberatore),si vede ogni giorno costretto a rinviare interventi anche di notevole entità. Alla luce di tutto ciò è chiaro che questo problema va sanato, pertanto a nome della Lega Atri, che mi onoro di rappresentare, chiedo un incontro all’assessore regionale Nicoletta Verì, al direttore generale della asl di Teramo Maurizio Di Giosìa, al direttore sanitario Marino Iommarini e tutti i consiglieri regionali, affinché  si facciano carico del problema e si attivino tempestivamente mettendo in atto misure straordinarie che consentirebbero ai nostri operatori sanitari di svolgere il proprio lavoro nei modi e nei tempi che ciascun caso richiede”.

Annunci