Cardinale Cicada, replica di Filiani a Basilico: polemiche sterili e inutili, cose da piccolo burocrate

Atri con l’inizio del nuovo anno scolastico si appresta ad accogliere ben due Istituti scolastici superiori: il nuovo Istituto di Istruzione Superiore “A. Zoli” e il Polo Liceale “L. Illuminati”: un grande successo per la Città, frutto dell’instancabile lavoro dell’ex assessore e oggi Sindaco Prof. Piergiorgio Ferretti, delle Amministrazioni guidate da Gabriele Astolfi e di tutto il personale delle scuole. Evento inedito, quello dello sdoppiamento, che pone la nostra Città all’attenzione di tutto il panorama scolastico superiore regionale. È il momento del giubilo e dei rallegramenti per i frutti che finalmente si raccolgono dopo anni di duro lavoro. Solo un dato: nell’anno scolastico 2010/2011 gli iscritti agli Istituti superiori di Atri erano 440, il 16 settembre prossimo saranno ben 1761 gli studenti che varcheranno i portoni dei vari plessi scolastici distribuiti per la Città. Un fatto che, oltre a inorgoglire tutta la cittadinanza, rappresenta un’opportunità di crescita culturale, economica e sociale. Un solo atriano, invece che guardare tutto ciò, si attarda dietro piccole cose da piccolo burocrate: l’ex sindaco Paolo Basilico, il quale, con nota di stampa, ha sollevato una sterile polemica basata su tecnicismi, mettendo peraltro in dubbio le capacità, le professionalità e la lealtà degli uffici della Provincia di Teramo, competenti in materia di edilizia scolastica”. Con queste parole il Capogruppo della maggioranza al Comune di Atri, Francesco Filiani, replica alle dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa dal Consigliere Comunale Paolo Basilico relative ai lavori di adeguamento del Palazzo Cardinal Cicada.

 

“Perché tutto ciò? Invidia? Rancore? Rimpianto? – si chiede Filianiper chi avesse la memoria corta, ricordiamo che Basilico è stato ininterrottamente amministratore della Città dal 1993 al 2006 e anche vicepresidente della Provincia, con delega all’Edilizia Scolastica, per due mandati: quali sono stati i mirabolanti risultati in tema di istruzione? Spopolamento scolastico, delocalizzazione periferica degli Istituti Superiori, nessun adeguamento alle norme sismiche e antincendio e soprattutto favoreggiamento dell’esodo degli studenti atriani verso gli istituti della costa mediante l’istituzione di corse verso Roseto degli Abruzzi e Città Sant’Angelo! Dopo Basilico si è avuto: istituzione di sette nuovi indirizzi scolastici, ripopolamento scolastico, progressiva ricollocazione nel Centro Storico dei plessi, messa a norma di diversi Istituti, istituzioni di nuove corse verso Atri e infine la restituzione alla Città del complesso del Cicada, prestigiosa sede del nuovo Istituto “A. Zoli” con annesso convitto, onore e vanto dell’intera collettività!”

 

“Oggi caro Paolo – conclude il capogruppo della maggioranza – è il momento di gioire insieme, non il momento della sterile e inutile polemica in cerca di visibilità che nulla porta alla tua battaglia sempre più povera di consensi, ma che semmai nuoce all’immagine della nostra Città, e soprattutto delle nostre scuole, che a parole, ma solo a parole dici di voler difendere”.              

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: