Atri, il servizio scuolabus a rischio dal primo settembre. Andata deserta la gara per il trasporto pubblico

E’ andata deserta la gara per il trasporto scolastico e pubblico per i prossimi tre anni nel Comune di Atri. La scadenza, fissata per il 23 Agosto scorso, per una somma superiore ai due milioni e mezzo di euro nel triennio, non ha visto la partecipazione di alcuna azienda del settore.  Il servizio attualmente affidato alla Angelino di Caivano, in provincia di Caserta è scaduto e come da normativa il comune ha predisposto su apposito sito nazionale la gara di appalto. Non avendo avuto alcuna manifestazione di interesse, ed essendo imminente la riapertura delle scuole per le quali l’amministrazione dovrà comunque garantire il servizio scuolabus, oltre a quello per il servizio pubblico urbano, l’Ente si vedrà costretta, previo interesse della Angelino, a rinegoziare , anche con proroga , direttamente con l’attuale fornitrice del servizio, il trasporto per il prossimo triennio. Tempi stretti per gli uffici comunali considerando che dal primo settembre la ditta Angelino verrò meno all’espletamento del servizio, anche urbano. Quest’ultimo, salvo rare occasioni, inutile e costoso, atteso che i viaggiatori, per lo più sempre in numero inferiore, viaggiano senza alcun biglietto e nessuno li controlla.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: