Salvini ad Atri, l’appello al Ministro dei fautori delle installazioni artistiche in piazza Duomo: “sentiti libero di esprimere idee disumane”

Democratici, socialisti, comunisti, liberali, progressisti, repubblicani, radicali, anarchici, antifascisti e antirazzisti tutti, siamo sei cittadini che il 3 febbraio hanno realizzato in Atri (Abruzzo) un’installazione artistica contro le politiche disumane della Lega di Salvini. Una protesta semplice, non violenta ed efficace che ha avuto una inaspettata grande risonanza mediatica ed ha spiazzato tutti. Sono mani di cartone sparpagliate sulle piazze delle nostre città e dei nostri quartieri che trasformano la pietra e l’asfalto nel Mediterraneo che chiede aiuto. Sul retro troverete un metodo per realizzarne decine in poche ore ma ognuno potrà inventarsi il suo. Così noi abbiamo accolto Salvini nella nostra cittadina, così vi chiediamo di accoglierlo ovunque.  Ministro, sentiti libero di esprimere qui, con i tuoi elettori, idee disumane di società. Qui tra queste mani che affondano, silenti come coloro che, in mare, hanno la testa nell’acqua. Coraggioso è chi mette in gioco la propria vita, non chi gioca con quella degli altri. CI APPELLIAMO A VOI perché sappiamo che non saprete dirci di no e che vedremo tante mani in tante piazze. Un abbraccio a tutti.  Barbara, Caterina, Gianluigi, Giuseppe, Ilaria, Marco

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: