“Scrutatori per seggi elettorali scelti con metodo clientelare” L’accusa del M5S di Atri alle forze politiche

La nomina diretta da parte dei Consiglieri Comunali delle persone scelte per l’incarico di scrutatore di seggio elettorale altro non è che un pretesto per fomentare clientelismi e favoritismi a vantaggio di amici, parenti e persone che diventano ricattabili in virtù di un favore ricevuto.

Il MoVimento 5 Stelle da sempre si batte contro questa prassi proponendo la designazione per sorteggio tra coloro che si trovano in situazioni economiche precarie. Abbiamo chiesto che si procedesse per estrazione lo scorso giugno per le elezioni amministrative e ci è stato risposto, fogliettini alla mano, “ si è sempre fatto così”.

Abbiamo presentato una mozione, discussa nella seduta del Consiglio Comunale del 18 ottobre scorso, che proponeva la revisione del metodo di designazione degli scrutatori di seggio procedendo per sorteggio con nomina prioritaria ai disoccupati ed alle persone a basso reddito. La mozione è stata bocciata: ci è stato detto che la stessa era offensiva nei confronti di chi rivestiva quel ruolo, che ci vuole ben altro per combattere l’indigenza. Forse non sanno che dai dati ISTAT pubblicati la scorsa estate risulta che l’incidenza di povertà assoluta ad Atri è del 6,3% e di quella relativa è del 11,8%.

Sulla base dei dati statistici pubblicati sul sito Comuni-italiani.it si evince che circa 270 famiglie atriane vivono con meno di 560 euro al mese. Hai visto mai che se facciamo in modo che il ruolo di scrutatore venga assegnato ad un padre di famiglia disoccupato, questo magari si offende?

Un paio di giorni fa ho ricevuto una telefonata, mi è stato chiesto di preparare la lista con i nominativi di coloro che il MoVimento 5 Stelle intende designare per la carica di scrutatore.

Al telefono ho risposto : “noi non ci prestiamo a questi giochetti”, ed infatti non lo abbiamo fatto.

Abbiamo deciso di procedere pubblicamente ad una estrazione di nominativi: non abbiamo potuto filtrarli in relazione alle necessità economiche, ma abbiamo voluto dare un segnale forte di rispetto nei confronti di 1387 persone che nel corso degli anni hanno chiesto di essere iscritti nell’albo degli aspiranti scrutatori di seggio elettorale, nella speranza di essere designate, speranza di fatto vana senza la segnalazione da parte di un Consigliere.

Basterebbe veramente poco per dimostrare che si dà la giusta rilevanza alle necessità dei cittadini, che si ha rispetto nei loro confronti a partire dalle piccole cose, ma la vecchia politica non riesce a comprendere questi concetti, costantemente ancorata a modus operandi purtroppo da tempo consolidati, che come sempre fanno in modo che gli interessi personali prevarichino quelli collettivi.

Il MoVimento 5 Stelle di Atri ha individuato i nominativi, spettanti in quota per l’incarico di scrutatore,  dove abbiamo procedendo pubblicamente ad una estrazione nella mattina di oggi .

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: