Atri, illuminazione insufficiente su chiese e luoghi d’arte. La torre della Cattedrale da giorni al buio. La denuncia di S.I.

Egregio Signor Sindaco, lieto che seguite, anche se parzialmente ed al lumicino, consigli che le vengono su queste pagine per  ravvivare il nostro valente e bellissimo centro storico, ed è per questo che mi va di risegnalare alcuni problemi in essere.

1°-Mi pare che non tutte le chiese di Atri sono adeguatamente illuminate, vedi Cattedrale, vedi S. Agostino, compresa la sua torre, S. Nicola, S. Domenico, S. Andrea, S. Rita (S. Spirito) S. Francesco (compreso l’Arco di S. Francesco),  S. Chiara;

2°-Appare inoltre spenta da una decina di giorni la illuminazione della “Torre Campanaria della Cattedrale dell’Assunta (S. Maria)”. Come mai? Qualcuno non ha pagato la bolletta? Oppure ci sono problemi più seri? Alcuni turisti sono rimasti delusi nel non aver potuto apprezzarne la bellezza ed il fascino che essa emanava in nottata o nel primo pomeriggio a quanti  visitano in questi tempi la nostra città;

3°-Provvedere ad illuminare la parte delle “mura residue  di Viale Gran sasso, nonché della Villa Comunale”;

4°-Illuminare in modo adeguato il “Palazzo Ducale sede del Palazzo di città”;

5°-Provvedere alla pulizia dell’orto-giardino attuale selva amazzonica, del giardino Sorricchio-Arlini (?), anche con una ordinanza sindacale, ed in alternativa, proseguire il discorso del “Comodato d’uso gratuito del Comune con la proprietà”. Questione che ebbi ad iniziare personalmente nel lontano 2000, mai mai concretizzato da Basilico ed Astolfi, speriamo in Ferretti;

6°-Illuminazione dello “Stemma di Atri”  posto la cuspide  della facciata del “Teatro Comunale di Atri”;

7°-Provvedere ad un radicale aggiornamento dei tanti “punti luce mancanti nelle varie vie di Atri”, ed in particolare, in “Viale Risorgimento” etc. dove  mancano da decenni, divelti e mancanti, o mai messi pali, oltre che esauriti come punti luminosi, oppure in Viale Vomano. Cosa fa la p.f. “OTTIMA”, le liquidate solo soldi, e  ne adeguate i costi convenzionali per punti luce non previsti nel contratto? (Contratto che andrebbe adeguatamente ristudiato nei minimi particolari, dato che, alcuni, hanno fatto capire che qualcosa non appare tanto chiaro nel merito ed in merito). Ecco alcuni “punti luminosi” che mi accingo  a far conoscere e sollecitare, ovviamente sempre per il bene di questo a nostra  amata città. Cordiali saluti,

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: