Dal M5S di Atri replica a Prima Atri:” non accettiamo lezioni da chi ha partecipato a portare la città in queste condizioni”

La storia politica atriana è sempre stata densa di avvenimenti particolari, per certi versi strani. Un interessante laboratorio politico che ha visto anime nettamente opposte per ideologie unirsi in nome del benessere cittadino prima ancora che ciò accadesse a livello nazionale. Ancor più interessante pare oggi la posizione di Prima Atri che partendo da una proposta di realizzazione di un parcheggio dov’era una palestra, invece di discutere sulla stessa proposta spara ad alzo zero su tutti (tranne uno, anzi due). Dissimulazione riuscita. Il parcheggio rappresenta una priorità per questa Amministrazione: forse Prima Atri dovrebbe preoccuparsi di questo. Le priorità per Atri sono altre: lavoro, sanità, scuola, salute, viabilità e condizioni sociali ai minimi storici. Questi sono i temi che per noi hanno priorità.

Il MoVimento 5 Stelle di Atri evidentemente ha il merito di smuovere le coscienze politiche poiché in quanto ad attivismo non è secondo a nessuno tantomeno ad una maggioranza sempre silente sulle grandi questioni. Già, una maggioranza di estrema destra verrebbe da dire, ma crediamo che all’interno di Prima Atri chi parla è probabilmente quell’anima PD ormai nascosta, biliosa e silente da tanti anni. A cominciare dal lontano 1993 quando appoggiò il Rinnovamento Progressista al cui interno albergavano anche forze di estrema destra e oggi alla guida di questa maggioranza. Da Allora è sempre stata “parcheggiata” dietro qualche appoggio esterno, dietro a liste civiche senza mai avere il coraggio (o la forza) di apparire direttamente e con il proprio simbolo e quando ha amministrato ha distrutto e quando era all’opposizione, perché ricordiamolo ai cittadini che nelle scorse legislature era all’opposizione anche se non sembra, non c’è mai stata! O qualcuno se n’è accorto? Il PD è sempre stato connivente e responsabile dei risultati di questa Amministrazione. Se non vigili, se non ti opponi allo scempio fatto sei responsabile così come gli autori di questa condizione. Ed oggi? Si permette di dare degli assenteisti a chi dopo anni di battaglie è riuscito a rappresentare veramente i cittadini nel più alto consesso civico? A chi continua a portare mozioni in CC ed interrogazioni ed interpellanze come non si vedevano da anni? Non accettiamo lezioni di moralità politica da chi ha partecipato attivamente a portare Atri in queste condizioni.

Sulla tempestività poi lasciano anche qui a desiderare: lanciano un comunicato di questo tenore proprio nel giorno in cui la stampa pubblica le nostre osservazioni sui lavori in corso sulla Scuola Elementare. Complimenti! Acume politico e tattico che serve a far gongolare la maggioranza. Per cui ci viene da pensare: che sia in atto un doppio gioco? Forse alcuni uomini di Prima Atri si stanno preparando per le prossime elezioni regionali in accordo con alcuni della maggioranza? Forse quell’accordo del 1993 dura ancora oggi? Prima Atri: uno slogan che non si addice alle molte anime che popolano questa lista civica ed il Capogruppo in CC Giuliani (Ugo, specifichiamo) forse dovrebbe imporre un po’ di coerenza ed onestà intellettuale all’interno della sua squadriglia di pistoleri di fortuna.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: