Roseto, nella Riserva del Borsacchio un escursione sui siti archeologici. Al via il 23 Settembre

Il giorno 23 settembre 2018 alle ore 16.45 avrà luogo una nuova escursione organizzata nella Riserva Borsacchio con il fine di esplorare i siti archeologici nella riserva Borsacchio con focus sull’elmo ostrogoto custodito nel museo di storia di Berlino e sulle rovine di un’antica abbazia.

Sarà un grande evento di divulgazione scientifica nel Comune di Roseto degli Abruzzi, offrendo, gratuitamente, un’opportunità di scoperta del territorio e dei luoghi storici della città con focus sulla storia locale partendo dagli insediamenti del VI secolo e il famoso ritrovamento dell’elmo ostrogoto. Percorreremo i sentieri battuti, durante le guerre gotiche, in una facile e breve camminata con arrivo nel punto esatto della famosa scoperta, ascoltando la voce diretta degli eredi dello scopritore. Organizzato da, WWF, Guide Del Borsacchio e Roseto Cammina. In collaborazione con le grandi associazione ambientaliste: Legambiente, Italia Nostra, Centro Studi Cetacei e con le associazioni di tutela ambientale come le Guardie Ambientali e delle Giacche Verdi e con l’Oasi WWF Calanchi di Atri, FIAB. Con la partecipazione del Circolo Chaikana, Abruzzo Beni Comuni, No Triv, Guide del Cerrano, Brucare, Positivamente e con l’aiuto dei richiedenti asilo del Residence Felicioni. Con il Patrocinio del Comune d Roseto Degli Abruzzi e dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano.

 

Programma:

Ore 16.45 Raduno Cimitero Cologna – Ore 17.00 Partenza escursione – Ore 17.30 Arrivo escursione sui luoghi di ritrovamento dell’elmo con esposizione di Foto – Ore 18.00 Rientro.

Nonostante lo stallo istituzionale sulla riserva, la stagione 2018 è stata un esempio di organizzazione ed efficienza. Con zero contributo da parte del Comune siamo riusciti a coinvolgere oltre 4500 turisti e cittadini. Abbiamo garantito la preservazione di specie rare e protette con il progetto salva fratino, salva giglio di mare e collaborato con il progetto di studi e preservazione del lupo e della fauna selvatica e tenuto il corso 2018 per formare nuove guide qualificate. Abbiamo inoltre presentato un progetto gratuito per la cartellonistica nella riserva, tuttora fermo in comune, che potrebbe far risparmiare a quest’ultimo circa ventimila euro e abbiamo avviato un progetto di formazione con i ragazzi dell’istituto moretti per creare il primo database di flora e fauna scientifico pubblico e gratuito che presto sarà on line con capacità interattiva di segnalazione da parte d turisti e fruitori. Forse non abbiamo organizzato due aperitivi in un locale fuori riserva o un concerto in un lido sempre fuori riserva, quindi non meritiamo come altri un ringraziamento da parte del sindaco sul tema Borsacchio, probabilmente però a Roseto la cittadinanza

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: