Santa Margherita di Atri, torna sabato 25 il “Premio Melegnano del Teatro Dialettale” Felicione: evento di successo

Prenderà il via domani, sabato 25 agosto, l’XI Rassegna di Teatro Dialettale “Premio Melegnano 2018” a Santa Margherita di Atri organizzata dal locale circolo Acli (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani) con il patrocinio dell’Amministrazione Culturale. Cinque spettacoli, uno per ogni sera fino a mercoledì 29 agosto 2018, sempre alle 21, con altrettante compagnie teatrali che si esibiranno sul palco allestito in Piazza della Chiesa di Santa Margherita D’Antiochia. Domani la rassegna sarà aperta dalla Compagnia Teatrale “Insieme per San Giovanni” di Roseto degli Abruzzi con l’“Abito non fa il monaco”, commedia in due atti di Pasquale Di Menco. Domenica 26 agosto ci sarà la Compagnia Teatrale “I nuovi amici della saletta” di Pescara con “Le Farse”, scritto e diretto da Franca Arborea. Lunedì andrà in scena “Se tutto và bbone sone frette” commedia in due atti di Marcella Sersante con la Compagnia Teatrale “I Girasoli” di Colledara. Martedì sul palco gli attori della Compagnia Teatrale “Il Carrozzone” di Morro d’Oro con “Coma è vi li magnote” commedia in tre atti di Antonio Capiani. A chiudere la rassegna la Compagnia Teatrale “Tehatria” di Atri con “N’dè brett la ‘numnat” commedia in due atti di Concettina Marrone. Il Memorial della Rassegna è dedicato a Francesco Di Febbo. Si tratta di una manifestazione che va avanti da oltre 10 anni e che riscuote sempre un grande interesse da parte del pubblico – commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicioneuna rassegna importante e cresciuta nel tempo perché ha il merito di dare spazio e visibilità alle tante compagnie teatrali del territorio che portano avanti un lavoro importante e impegnativo. Ringrazio i componenti del circolo Acli, sempre molto attivi per mantenere viva la località di Santa Margherita di Atri e le tante compagnie che hanno scelto di partecipare con spettacoli piacevoli e divertenti in grado anche di far riflettere. Sono certo che anche questa undicesima edizione avrà un buon riscontro di pubblico”.

 

L’edizione di quest’anno vede il coinvolgimento e la partecipazione di ben cinque compagnie di teatro dialettale, aggiunge l’Assessore con delega alle frazioni del Comune di Atri, Alfonso Di Basilico – provenienti dalle varie località del teramano e anche una compagnia Dannunziana. Il Fiume Vomano solca accenti e cadenze della lingua di una volta che s’incontrano sulla bellissima piazza della Chiesa di Santa Margherita D’Antiochia, raccontando storie della società antica e contemporanea;  incrementando unità sociale e culturale con “il vernacolo teramano”, filo conduttore tra passato-presente e futuro. La manifestazione si terrà nella mia frazione di appartenenza, Santa Margherita di Atri, (anticamente chiamata Melegnano, da cui prende il nome la rassegna), e sono fiero del fatto che è sempre molto partecipata e apprezzata”.

 

In caso di pioggia, prevista per domenica sera, lo spettacolo si terrà nel Teatro Comunale di Atri. L’ingresso a tutte le serate è gratuito.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: