Festival Internazionale del Cinema Naturalistico, la Fanfara dell’Arma chiude a Pescara la 18^ edizione

Da Gioacchino Rossini alle colonne sonore di Ennio Morricone, passando per Franz von Suppè, George Gershwin e Astor Piazzolla.

Emozioni musicali assicurate, con la prestigiosa Fanfara dei Carabinieri di Roma, sabato 11 agosto a partire dalle ore 21 all’Arena del Mare di Pescara.

Atto finale del tour in giro per l’Abruzzo del 18° Festival internazionale del cinema naturalistico e ambientale, che ha già toccato le piazze di Penne, Silvi e Avezzano, e che si avvale per il secondo anno della collaborazione con l’Arma dei Carabinieri.

La serata delle premiazioni dei migliori documentari in concorso, condotta da Osvaldo Bevilacqua, prevista per il 10 agosto, è stata invece posticipata a metà settembre, sempre al Teatro del mare di Pescara.

A dirigere la Fanfara dei Carabinieri di Roma sarà il Maestro Maresciallo maggiore Danilo di Silvestro, per lui l’occasione di tornare a Pescara, la sua città d’origine.

La Fanfara dei Carabinieri di Roma è composta da 45 militari musicisti, provenienti dai conservatori italiani, autentici talenti alle ance, agli ottoni e alle percussioni.

Il viaggio nella musica classica e contemporanea, come tradizione vuole, si concluderà con La fedelissima marcia di ordinanza dell’Arma dei Carabinieri, di Luigi Cirenei, e con l’Inno d’Italia di Goffredo Mameli.

La Fanfara dei Carabinieri è stata istituita nel 1862 con Regio decreto, e si è esibita nella sua lunga e gloriosa storia nelle più prestigiosi teatri italiani ed esteri.

Attualmente sono sei i reparti dell’Arma che hanno una propria Fanfara: oltre a quella di Roma, anche la Scuola Marescialli e Brigadieri di Firenze, i Reggimenti a Cavallo e i Battaglioni di Milano, Napoli e Palermo.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: