Voto negato. Mattarella chiama casa Del Principio:” il Presidente ha interessato il Ministero dell’Interno dell’accaduto”

E’ ora di cena.  La famiglia Del Principio è riunita attorno al tavolo. All’improvviso squilla il telefonino e un prefisso 06 e qualche altro numero breve, lascia intendere che si tratta di una chiamata di quelle che non ci lasciano mai in pace. A pranzo come a cena. Le solite telefonate che ci invitano ad ascoltare che dall’altra parte legge a memoria lo “script” che ci informa della compagnia telefonica o elettrica vantaggiosa per noi. Concezio esita inizialmente a rispondere, poi  decide di farlo. Il resto ce lo racconta lui. mattarella“Squilla il mio cellulare. Una telefonata da Roma.
Ho pensato…”..le solite proposte commerciali” … ho comunque risposto con evidente indifferenza.
“Parlo con il Sig. Del Principio? La chiamo dal Quirinale. Resti in linea…”
Una voce femminile mi chiamava dagli uffici del Quirinale …
Sono rimasto senza parole e incredulo fino a quando un collaboratore del Capo dello Stato mi ha informato che la mia istanza, che riportava l’episodio in cui è stato negato a mio figlio Daniele il Voto Assistito alle ultime consultazioni elettorali a seguito di una normativa a mio avviso da modificare in quanto esclude da tale possibilità le disabilità psichiche gravi, era stata presa in considerazione ed inoltrata al Ministero dell’Interno competente in materia.
Ha concluso ribadendo: “Il Presidente è dotato di grande sensibilità, sempre attento alle problematiche che riguardano la disabilità, e tra le tante istanze che giungono quotidianamente, la sua è risultata oggetto di attenzione e rilevanza da parte del Presidente Mattarella…”
Auspico quindi che la normativa riguardante la regolamentazione del voto assistito per persone con handicap possa essere rivista e modificata quanto prima, affinché tanti ragazzi come mio figlio possano un giorno esercitare, tra le altre cose, il proprio diritto/dovere di votare come tutte le altre persone, così come sancito dalla nostra Costituzione. “Disabilità non significa inabilità. Significa semplicemente adattabilità.” Chris Bradford

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: