Pineto, commercianti preoccupati dei venditori abusivi. Assogna: l’amministrazione predisponga controlli

Come in precedenza, anche quest’anno siamo depositari delle pesanti preocMERCATO PINETOcupazioni dei nostri commercianti nei confronti del commercio abusivo; fenomeno che alimenta un pericolosissimo sistema di concorrenza sleale, a danno degli esercenti onesti che gestiscono legalmente le loro attività tra mille sacrifici e sempre più gravose imposizioni fiscali” – così esordiscono i consiglieri comunali Luca Di Pietrantonio e Gianni Assogna del gruppo consiliare di opposizione Impegno è Sviluppo. Molti commercianti chiedono (e alla loro voce uniamo la nostra) che l’amministrazione comunale predisponga finalmente misure efficienti ed incisive nei confronti di questo fenomeno, visto che quanto messo in campo sino ad oggi (in realtà dei meri palliativi) non ha prodotto alcun tipo di risultato, anzi per tutta la scorsa estate abbiamo assistito ad uno stillicidio di venditori abusivi (extracomunitari e non) che hanno riempito le nostre spiagge e la nostra pineta, vendendo ogni genere di prodotto merceologico (borse, occhiali, bigiotteria, alimenti, libri, giocattoli, ninnoli d’ogni genere),  tutta merce di illecita provenienza che non fa altro che contribuire ad alimentare la criminalità organizzata ed il racket della produzione e distribuzione di merci contraffatte, a danno dei nostri imprenditori. Ma il fenomeno – proseguono i consiglieri – deve essere combattuto in tutte le sue manifestazioni, visto che i commercianti abusivi non disdegnano di allestire “punti vendita” illegali anche nei luoghi ove si svolge il mercato settimanale e quello ortofrutticolo, in spregio ad ogni disposizione di legge vigente in materia”.Riteniamo, che in momento storico come questo, dove continuiamo ad assistere alla inesorabile chiusura di tante attività commerciali, le azioni di contrasto al commercio abusivo debbano essere particolarmente efficaci, perché vi è la necessità impellente di proteggere quei commercianti onesti che rappresentano un fondamentale baluardo per l’economia locale, oltre che un basilare indotto per la sopravvivenza stessa del nostro paese. “E’ giunto il momento che i nostri governanti, che sino ad oggi hanno manifestato la assoluta incapacità di rilanciare e tutelare il commercio cittadino, dimostrino quantomeno da che parte stanno, ossia se intendono schierarsi dalla parte della legalità, del sacrificio e dei commercianti che pagano le tasse oppure se voler continuare ad assistere allo sfiorire della nostra economia, persistendo nel tollerare l’imperante illegalità e la condotta di coloro che, in spregio alle leggi vigenti, esercitano abusivamente ogni forma di attività commerciale. Chiediamo, pertanto, che sindaco, assessori e consiglieri preposti al settore intraprendano immediatamente, in sinergia con le autorità competenti, azioni concrete ed incisive per “disinnescare” o quantomeno fortemente attenuare questa problematica, dimostrando almeno in quest’occasione di avere a cuore le sorti dei nostri commercianti onesti. Rivolgiamo – concludono i consiglieri – un’accorata istanza anche ai nostri concittadini ed ai turisti, affinché sostengano la legalità, l’onestà ed acquistino ogni genere di prodotto dai nostri commercianti e nei negozi di Pineto, evitando di acquistare merce contraffatta e di dubbia provenienza dagli esercenti abusivi”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: