Sicurezza, applicate molte misure di contrasto nel territorio provinciale dalla Questura di Teramo

Prevenzione e repressione dei reati nel territorio provinciale: non sono solo controllo del territorio e  polizia giudiziaria in campo per la sicurezza della comunità sociale. Importante è stato l’impegno della Divisione Anticrimine, diretta dal Primo Dirigente dr.ssa Laura Pratesi, nell’applicazione delle misure di prevenzione personali, come si evince dai dati dei primi cinque mesi dell’anno:

  • divieti di ritorno 55;
  • avvisi orale 24;
  • DASPO    2;
  • ammonimenti    3.

I provvedimenti, attivati d’iniziativa dalla Questura o su segnalazione dei Comandi dell’Arma dei Carabinieri, costituiscono un momento essenziale che sta  trovando sempre più spazio.

Per quanto riguarda, nello specifico, i divieti di ritorno, tra questi si evidenziano alcuni soggetti resisi responsabili di condotte aggressive nei confronti di personale addetto al controllo dei titoli di viaggio nelle stazioni ferroviarie della costa o di autolinee, soggetti con precedenti per furti e rapine proprio in danno di viaggiatori.

polizia-agenti-anziani264x280Non può tralasciarsi poi il caso di due giovani donne Rom di Alba Adriatica, anch’esse destinatarie di divieto di ritorno per due anni e già soggette alla Sorveglianza Speciale. Le donne bussavano alle porte di abitazioni di anziani per derubarli, mentre una delle due li intratteneva.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: