Lavoro, territorio, amministrazione comunale e turismo al centro degli obiettivi del programma della Lista “Atri Civica” con il candidato a Sindaco Giammarco Marcone. Si parte dal lavoro, il primo dei grandi temi del nostro programma,  per il quale abbiamo pensato all’istituzione di un tavolo  di confronto con tutto il mondo imprenditoriale, artigianale, rurale e agricolo.   Inoltre è nostro intendimento creare incentivi per le aziende che stabiliscono le loro unità produttive sul territorio comunale, con l’impegno di assunzione di giovani e non del nostro territorio.  Crediamo inoltre sia fondamentale l’apertura di un incubatore nel palazzo Cardinale Cicada  per la promozione di nuove attività imprenditoriali, il co-working e promuovere la vicinanza con gli istituti scolastici superiori cercando finanziamenti del MIUR.  Per l’amministrazione comunale e i suoi uffici, il nostro impegno sarà quello della riorganizzazione e del riassetto della struttura comunale, in modo particolare mettendo a disposizione dei cittadini strumenti informatici semplici da utilizzare che permettono di dialogare in modo diretto con i vari uffici.  Sul fronte del turismo e del suo rilancio, bisogna incentivare coloro che vogliono investire nella creazione e riqualificazione  delle attività ricettive. Non meno importante è la possibilità di creare un cartellone unico delle manifestazioni invernali ed estive con uno dei comuni limitrofi sulla costa. L’istituzione della “Cittadella dello Sport”  nel Centro Sportivo Integrato per ospitare società sportive  che vorranno usufruire degli impianti, promuovendo anche lo scambio con le società di latri comuni limitrofi  con la costruzione di “mini alloggi” in tale complesso sportivo. La nostra città da sempre vanta un primato nel campo del teatro dialettale ed è opportuno dare attenzione a tale vocazione artistica con l’istituzione della “ Rassegna  regionale del teatro dialettale”. Infine, ma solo in ordine cronologico e non di rilevanza, la sistemazione del terminal bus, da noi individuato nelle vicinanze del distributore della Esso, con la delocalizzazione del deposito, ormai obsoleto, sito in Colle Maralto, nei pressi del cimitero. Per chiudere, sia pure in modo sintetico, ricordiamo agli elettori che tra le priorità del nostro programma c’è la grave situazione della viabilità da e per Atri. Un compito di cui ci faremo carico appena insediati nel Palazzo Ducale poiché Atri non merita una situazione stradale come è allo stato, il cui protrarsi la porta verso l’isolamento dagli altri comuni.

Annunci