Alla presenza del primo cittadino Roberto Verrocchio dell’assessore allo Sport Gabriele Martella non dimenticando il presidente dell’associazione Albergatori Pio Pavone  ma di tanti altri come i balneatori,commercianti e tanti altri, anzi quasi tutti, è stato presentato al centro Polifunzionale il programma “Pineto un mare di sport”.Infatti sono previsti ben 25 appuntamenti sportivi che fanno capire che a Pineto sta accadendo un qualcosa di particolare e di importante,difatti tale target sportivo andrebbe ad incidere non poco su quello che è l’economia  pinetese che insieme al fatturato che di solito produce l’azienda turismo andrebbe a portare Pineto ad un buon livello economico. “Finalmente,commenta il sindaco pinetese,la nostra cittadina comincia a ragionare in maniera autonoma difatti sono previsti ben 20 mila presenze quindi tutto questo ci fa capire quanto sia importante cominciare ad alzare già da ora le maniche e darsi da fare perchè Pineto ora può migliorare veramente”.Il presidente degli Albergatori Pavone è sintetico e preciso “Dobbiamo cercare di essere pronti,dobbiamo a tutti i costi ricevere gli ospiti in maniera adeguata e dobbiamo lavorare alacremente per far si che si vada verso il traguardo,che per noi si chiama turismo,in maniera concreta e muoverci tutti in modo compatto e dico con soddisfazione che già da ora stiamo facendo un grosso lavoro ma dobbiamo migliorare”.Insomma Pineto la sfida la raccoglie in toto e nel calendario delle manifestazioni sportive c’è di tutto dall’atletica ritmica al calcio,dalla vela al nuoto,dalla pallavolo agli sport paralimpici senza dimenticare le camminate ecologiche e le manifestazioni podistiche.Pineto nel periodo bello si dovrebbe accendere di turismo infatti sono previste manifestazioni quasi tutte a carattere nazionale che oltre a prevedere la presenza di atleti di conseguenza anche di accompagnatori ed ecco che va ad accendersi in senso positivo la voce inerente all’indotto che darebbe il via libera a molti di poter lavorare nel periodo estivo perchè si andrebbe inevitabilmente a muovere interessi nel ristoratore,nel barista e di altre figure che nel periodo estivo riescono a darsi da fare.Comunque oltre a tutto ciò è stato presentato il convegno “Abruzzo attrativo 2018,turismo esperienziale e marketing territoriale”.Ciò è stato voluto proprio dal primo cittadino”Con questi vogliamo mettere tutti a conoscenza delle nostre risorse e tutte le nostre bellezze verrano delineate a dovere a cominciare dall’Area Marina Protetta fino a portare a conoscenza di molti delle altre bellezze limitrofe come i Calanchi di Atri”Proprio di quest’ultimi nel convegno ne parlerà con dovizia di causa Adriano De Ascentiis ma ci saranno interventi per ciò che concerne il sistema informativo e di accoglienza turistica della Regione Abruzzo.Interventi oculati e precisi poi sul sistema ricettivo alberghiero ma interessante saranno le parole di Antonio Stroveglia e Matteo Rossi sulla strategia defininitiva per creare un prodotto turistico di successo.Ma le tematiche che si andranno a sviscerare saranno molte come le sinergie tra privati per sviluppare attrattive.torre-di-cerrano-escursione

Annunci