I consiglieri di opposizione Luca Di Pietrantonio e Gianni Assogna si schierano dalla parte dei giovani del centro Diurno di Scerne per far si che questi possano recarsi al mare d’estate in piena sicurezza.Depositata anche una  mozione per far si che di ciò se ne discuta anche in Consiglio perchè i ragazzi diversamente abili che frequentano la struttura sopra citata non abbiano le oggettive difficoltà ad andare al mare o semplicemente sul lungomare ma fare tutto ciò in piena comodità e sicurezza.”Tempo addietro e precisamente durante l’estate 2017,in un paio di occasioni,precisano i consiglieri Di Pietrantonio e Assogna,ci siamo recati presso il centro Diurno di Scerne ed abbiamo constatato che i ragazzi che la frequentavano avevano oggettive difficoltà a raggiungere il lungomare di Scerne in particolar modo per il pericolo rappresentato dalla necessità di dover attraversare la Nazionale.Subito abbiamo creduto opportuno intervenire per cercare un immobile comunale che,quantomeno per il periodo estivo,potesse ospitare adeguatamente i ragazzi.Tra le opzioni percorribili veniva individuato come immobile idoneo alle esigenze dei ragazzi,l’Oratorio della parrocchia S.Francesco al Quartiere dei Poeti,la cui ubicazione ben si sarebbe prestata ad essere ad essere fruibile anche da parte di coloro che necessitano di spostarsi in carrozzina”.Sempre nel periodo invernale i sopracitati consiglieri hanno creduto bene di interessare il parroco della chiesa S.Francesco il quale si è mostrato entusiasta e molto disponibile affinchè tali  ragazzi potessero usufruire della struttura,compatibilmente con le esigenze di coloro che già utilizzano l’Oratorio.Qui dovrebbe entrare di scena il Comune ed ecco perchè i consiglieri Di Pietrantonio e Assogna hanno creduto bene intervenire.Difatti la loro mozione va proprio nella direzione di interessare Sindaco e Giunta perchè si arrivi ad adottare tutte le iniziative ed i provvedimenti necessari sia per l’organizzazione dei servizi sia per eventuali autorizzazioni.Quello che tengono molto a specificare i consiglieri Di Pietrantonio e Assogna sta tutto in un passagio molto importante. “Se la politica significa “Spendersi” nell’interesse  dei propri amministrati,siamo certi che  la nostra mozione sarà recepita in senso umanime e favorevolmente da tutti i consiglieri sia di minoranza che di maggioranza perchè pensiamo che tutti i nostri concittadini debbano avere la possibilità di recarsi tranquillamente e indistintamente al mare,in pineta tutte le volte che si vuole oppure a trascorrere del tempo all’aria aperta sul nostro lungomare”.Va detto che la politica deve essere un qualcosa che sia al servizio della gente un qualcosa che possa parlare in modo concreto a tutti solo in questo modo le persone torneranno ad essere vicine alla politica perchè le persone ora vogliono capire chi fa. Non si fa attendere la risposta da parte dell’assessora alle politiche sociali Daniela Mariani che dichiara: “Ritengo sia singolare – spiega l’Assessora Daniela Mariani – il fatto che la minoranza si interessi ad un caso del tutto inesistente mentre è stata del tutto assente, ad eccezione della Consigliera Marta Illuminati, alla stesura del piano distrettuale, documento fondamentale per l’erogazione dei servizi da parte dell’Ente. Un atteggiamento ancora più grave da parte dell’opposizione si è verificato in occasione della discussione, in consiglio comunale, dello stesso piano con l’abbandono dell’aula. Il sociale non è un qualcosa da sbandierare solo per fini elettorali.”l'assessora mariani

Annunci