Anche il Comune di Atri ha aderito all’iniziativa che prevede visite guidate da parte degli studenti abruzzesi nei comuni della Regione Abruzzo promossa dall’Anci, dall’Assessorato Regionale all’Istruzione, dall’Ufficio Scolastico Regionale e dall’Associazione RicercAzione. Da oggi, quindi, circa 60 studenti al giorno, per una settimana, visiteranno Atri e il museo all’aperto di Casoli Pinta. I ragazzi saranno accompagnati, gratuitamente, da guide turistiche alla scoperta dei tesori della città ducale. Gli studenti visiteranno anche i musei, la Riserva Naturale Regionale Oasi dei Calanchi di Atri e potranno degustare prodotti a base di liquirizia, pianta spontanea lavorata sin dal Medioevo in questa località. Alunni in visita a Casoli PintaSi tratta di un progetto molto interessante – spiega l’assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicioneal quale abbiamo aderito immediatamente con grande entusiasmo, certi del positivo riscontro che potrà avere. E’ estremamente importante per i ragazzi abruzzesi avere anche la possibilità di conoscere le bellezze della nostra regione. Crediamo molto in questo progetto tanto che ci stiamo adoperando per rinnovare la convenzione al fine di potenziarlo ulteriormente, con dei laboratori appositamente studiati per accogliere ad Atri, con progetti analoghi, oltre 2mila alunni l’anno. Ringrazio i responsabili del progetto, gli operatori e le operatrici della Cooperativa Filo di Arianna e della RNR Oasi dei Calanchi di Atri che accompagneranno, con la loro professionalità, i ragazzi in questo viaggio nella nostra cittadina”.

Annunci