Forza Italia riparte da Roseto con l’ingresso del consigliere Talvacchia tra gli “azzurri”

Forza Italia continua a strutturarsi sul territorio in linea con la ripresa dei sondaggi che, a livello nazionale, collocano il partito all’ 8,9% in termini di punti percentuali.  Un dato che per il coordinatore provinciale Gabriele Astolfi e per la vicecoordinatrice Francesca Persia, ha corrispondenza anche in provincia di Teramo dove l’appeal del partito trova conferme anche in comuni significativi come Roseto, dove si è costituito il direttivo locale e dove Forza Italia ha espresso una lista a supporto del candidato sindaco arrivato al ballottaggio. Un vigore quanto mai inaspettato per un partito che, di fatto, a Roseto era stato azzerato e non aveva più referenti locali, ma che invece è riuscito a essere il collante dei partiti di centrodestra su un candidato civico. Condizioni di ottima salute, quelle del partito, suggellate anche nei nuovi ingressi a Sant’Egidio visto che dentro Forza Italia è entrato anche il consigliere Sirio Talvacchia, il cui ingresso è stato ufficializzato ieri nel corso della cena organizzata tra tesserati e amministratori forzisti a Giulianova.

Durante il convivio è stato dunque presentato l’ingresso del consigliere Talvacchia nelle fila azzurre, ma anche la strutturazione del direttivo di Roseto che risulta così composto:Maristella Urbini (coordinatrice comunale), Giuseppe Ferretti, Alessandra Marcone, Michelino Serafini,Genny Mummolo.

“Siamo orgogliosi di aver ricostruito e di aver restituito vigore al partito in provincia di Teramo – ha dichiarato Francesca Persia-. Forza Italia prosegue con umiltà e coerenza nel suo cammino, pronta a fare la sua parte e a dare il suo contributo di area moderata e centrista, all’interno della coalizione composta dai partiti di centrodestra”. “Siamo pronti a confrontarci col civismo – ha proseguito Gabriele Astolfi – laddove quest’ultimo non sia però solo un’operazione di maquillage utile a tenere in vita incrostazioni politiche”. “La politica è missione, è spirito di servizio, è parlare di “noi e di plurale”, piuttosto che dell’io e del singolare. Dunque siamo certamente per il dialogo , ma solo con chi si riconosce davvero nel civismo come spirito di cittadinanza, come ossatura di una polis”dichiara la Persia.

“Con questi interlocutori chiari – concludono Astolfi e Persia – con i partiti di centrodestra, riprenderemo il cammino dalle ultime amministrative per guidare la Provincia e per essere compatti alle prossime sfide elettorali. Di fronte allo sfaldamento della politica , Forza Italia ha dimostrato di custodire quello spirito costruttivo e di moderazione che oggi ci consente di essere determinanti negli equilibri e nelle scelte politiche oltre che credibili. Andiamo avanti così, certi che gli amministratori, sin dalle prossime elezioni provinciali del 18 dicembre, sapranno riconoscere la forza di chi ha ben piantati i piedi per terra, tra le persone, nella comunità di cui conosciamo i bisogni”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: