Teramo, dopo 33 anni nasce la Consulta per le pari Opportunità

La Commissione Pari Opportunità della Provincia di Teramo apprende con soddisfazione che il Comune di Teramo, dopo 33 anni dalla prima proposta in consiglio comunale, si è dotato di una Consulta per le Pari Opportunità.

La sua costituzione rappresenta sul territorio una importante crescita culturale nell’affrontare la questione della parità di genere per la quale è un obbligo, morale e sociale, impegnarsi ogni giorno.

“La presenza di uomini all’interno di questa nuova Consulta comunale è un’ ulteriore buona novità – dichiara la presidente della Cpo provinciale, Tania Bonnici Castelli -.  Il loro apporto sarà fondamentale per intraprendere azioni equilibrate e positive.  E’ mia convinzione, infatti, che soprattutto contro la violenza sulle donne si debba lavorare insieme. Uomini e donne uniti in grandi e piccole battaglie di civiltà. Un plauso all’ex vice sindaco Cristina Marroni che, all’inizio di questa consiliatura, ha proposto la nascita della Consulta per le Pari Opportunità ma in particolar modo all’attuale assessore Ilaria De Sanctis, che l’ha realizzata.  Si tratta di un primo passo prezioso per arrivare, un domani, a una vera e propria Cpo comunale”.

La Commissione provinciale augura ai componenti  della Consulta buon lavoro e, nell’ottica di creare una rete costruttiva ed efficiente, annuncia la propria disponibilità a operare in stretta sinergia con il nuovo organismo.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: